CF 96094340229 
Dona il tuo 5x1000 ad AsTRID Onlus e ci aiuterai ad aiutare!

 

 IBAN: IT  29  D  08304  01819  000021349458 – Cassa Rurale di Trento

 AsTRID Onlus - © 2014

AsTRID Onlus

via Padre Eusebio Chini, 9 - 38123 Trento

 

Tel: +39 388 8317542

info@astrid-tn.it - astrid@pec-mail.it

 

  • Wix Facebook page
  • Google + App icona
visitatore n.

Metodo Inspiration: "il soffio vitale"

di Mauro Fabbri

Questo è il primo articolo di una interessante e lunga serie. Il titolo della rubrica ha un nome a mio avviso “di buon auspicio” per tutti quelli che vorranno seguirmi in questo percorso rivolto al mantenimento o al miglioramento dello stato psicofisico personale. Facciamo parte di un mondo che ci appartiene solo in parte, tutto è troppo veloce e frenetico; siamo in un’epoca bipolare, di sensibilità verso sé ma anche di disfacimento sia fisico che emozionale. I due estremi, i due poli, e l’idea, è di trovarci nel centro, nel bilanciamento, a godere del nostro sapere e della nostra capacità di creare un’omeostasi sia organica che emozionale. È un percorso, un modo di vivere, un intendere ed un volere che la vita propria, e di chi ci sta vicino, volga al rispetto di sé. Una volta che abbiamo preso consapevolezza della conoscenza, abbiamo quello che per noi è la nuova realtà e, forse, saremo un pochino più saggi.

Amare il proprio corpo, la propria mente e la vita in genere, è uno degli aspetti qualificanti dell’esistenza. Attraverso il respiro è possibile raggiungere questo stato, mantenendo l’energia del corpo espansa e fluida affinché possa nutrire i nostri sentimenti, le nostre emozioni, la nostra creatività e permetterci di esprimerli in modo empatico e rispettoso. Perché respirare significa anche mantenere la mente quieta, libera dall’incessante brusio dei pensieri, dall’influenza totalizzante delle memorie del passato e dalle preoccupazioni per il futuro, per essere più lucidi e capaci di dare una risposta creativa ed efficace alle mille richieste del vivere quotidiano. Amare la vita significa permettere alla nostra vera natura di fiorire e di esprimersi nell’amore e nella fiducia, libera dalle paure, dai condizionamenti e dai pensieri autolimitanti.

Il soffio vitale”, meditazione in azione

Questo metodo di respirazione è da considerarsi una vera e propria “meditazione in azione”, aiuta a mantenere l’att enzione, a concentrarla sul respiro, ma non solo. Si può praticare “il soffio vitale” in qualsiasi situazione, in piedi, sdraiato o seduto. Il soffio vitale è un insieme di tecniche di respiro occidentali ed orientali modulate secondo la mia personale esperienza. Questo metodo di respirazione può essere molto utile in tutti quei momenti in cui la tensione e lo stress rischiano di prendere il sopravvento. Anche pochi respiri fatti correttamente possono essere un grande aiuto per tornare ad avere una visione più chiara e serena della vita e di ciò che sta accadendo. Questa lucidità mentale allontana automaticamente le preoccupazioni e le ansie e, permette di affrontare i problemi con più calma, consentendo di essere meno vittime dello stress. Nel momento in cui si focalizza tutta l’attenzione sul movimento ritmico del respiro, ci si accorge che è possibile svuotare la mente dall’incessante accavallarsi dei pensieri. La respirazione è la più vitale delle funzioni fisiologiche e anche l’unica che ha una dimensione cosciente. Non possiamo modificare il battito cardiaco, o controllare l’attività dello stomaco o dei reni ma, se lo desideriamo, possiamo modificare volontariamente la respirazione sia in ampiezza che in frequenza; possiamo fermare il respiro o accelerarlo. Il respiro, inoltre è profondamente influenzato dalle emozioni e dalla nostra psiche; se osserviamo la qualità del respiro di una persona possiamo immediatamente riconoscere l’emozione e lo stato d’animo che sta vivendo.

L’ansia

A chi non è mai capitato, di fronte un evento importante o un imprevisto di provare una sensazione di ansia?

Un esame, un appuntamento a cui teniamo molto, un colloquio di lavoro, sono soltanto alcuni esempi di situazioni quotidiane che possono generare ansia; è un’emozione che tutti possiamo provare, seppur in misura e frequenza variabile. In condizioni normali, l’ansia è un’emozione utile perché determina uno stato di tensione necessario e utile per superare un momento difficile, aiutandoci ad affrontarlo con il giusto livello di attenzione. Eppure non sempre riusciamo a cogliere l’aspetto positivo dell’ansia, a vederla come nostra alleata. Nell’immaginario comune, l’ansia è vista come negativa perché quando

l’ansia che proviamo diventa eccessiva rispetto alla situazione reale o se permane anche quando il pericolo non esiste, può diventare ingestibile e problematica per chi la vive. Per affrontare e gestire l’ansia un aiuto può arrivare proprio dal respiro.

Avete mai osservato il respiro in un momento d’ansia? Un sintomo tipico quando si è in ansia è l’iperventilazione, che è caratterizzata da un ritmo del respiro più veloce e superficiale che riduce la quantità di ossigeno nel sangue e nel successivo passaggio alle cellule, tessuti ed organi. Come si può facilmente immaginare, il risultato è una sensazione di soffocamento. L’aumento del respiro è una risposta fisiologica che l’organismo mette in atto nel momento in cui si trova a dover affrontare un pericolo e mette in moto specifiche risposte fisiologiche che spingono da un lato all’esplorazione per identificare il pericolo e affrontarlo nella maniera più adeguata, dall’altro all’evitamento e all’eventuale fuga. L’ansia svolge pertanto una funzione protettiva nella nostra vita! Tuttavia, se il pericolo non esiste o la nostra risposta è ingiustificata rispetto alla situazione in cui ci troviamo, si provocano una serie di sensazioni fisiche spiacevoli.

In che modo il respiro può aiutare ad affrontare l’ansia?

Il respiro rappresenta un potente agente calmante, che lega indissolubilmente la nostra mente e il nostro corpo ed è in grado di influenzare profondamente l’uno e l’altro. A differenza del mondo occidentale nella cultura orientale, il respiro è il processo con il quale si trasferisce l’energia del mondo a tutto il corpo e, pertanto è di assoluta importanza. Le tecniche di respirazione, in questo specifico caso, lavorano sul ritmo del respiro per favorire il passaggio da una respirazione veloce ad uno stile di respirazione consapevole e funzionale.

 

“Fai che la tua vita sia quella di una rosa, pur silente essa parla il linguaggio della fragranza!”